Home / Calcio Estero / “DECISIONE VILE E DEPRECABILE, CONTRARIA AI VALORI DEL CLUB”: I TIFOSI OTTENGONO IL DIETROFRONT DELLA SOCIETA’

“DECISIONE VILE E DEPRECABILE, CONTRARIA AI VALORI DEL CLUB”: I TIFOSI OTTENGONO IL DIETROFRONT DELLA SOCIETA’

Vergognosa e contraria ai valori del club. Così è stata definita la scelta da parte del Rosenborg di effettuare il ritiro pre-stagionale negli Emirati Arabi Uniti. Gli accusatori? Gli stessi tifosi del club norvegese, facenti parte del principale gruppo di fans, il Kjernen. Il nucleo.

Il motivo di tale dissenso? La scarsa tutela dei lavoratori e l’attenzione per i diritti umani nel paese del Vicino Oriente: “Decisione vile e deprecabile” avevano fatto sapere gli esponenti più importanti del Kjernen, chiedendo al Rosenborg di fare marcia indietro. Detto, fatto.

Espen Viken, portavoce del gruppo di tifosi, aveva incontrato il ds del Rosenborg qualche giorno, per poi spiegare alla Norvegia e al resto del mondo le idee del gruppo: “E’ una scelta che va contro tutti i nostri valori come sostenitori del club. Dubai non è assolutamente necessaria, le alternative non mancano”.

Per evitare di portare contro di sè il gruppo più importante di tifosi del club, il Rosenborg ha dunque fatto marcia indietro: “Riconosciamo di aver sottovalutato il problema a favore di valutazioni prettamente sportive. Non andremo a Dubai. Il Kjernen è per noi una voce importante e che apprezziamo”.

Le parole del ds Bjørnebye non sono certo le prime di retromarcia nella storia del calcio nordico: lo scorso inverno, infatti, i tifosi del Malmo chiesero lo stesso al club svedese, ottenendo l’annullamento del tour nelle stesse zone.

I fans del Rosenborg sono riusciti a rimanere coerenti con le proprie idee: impossibile per un gruppo con tali principi pensare ad un Rosenborg protagonista in un paese dove i diritti umani, sopratutto quelli di donne e omosessuali, non sono proprio al livello di altre nazioni mondiali.

Check Also

MOURINHO CONTRO EDERSON: È RISSA DOPO IL DERBY DI MANCHESTER

Un derby è sempre un derby. Elettrico in campo, ma tesissimo anche fuori.Specialmente se la squadra …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *